Rucc’n’roll

Cari amici Ruccutoni, siamo lieti di presentarvi la nuova rubrica dedicata alla musica: un viaggio tra un  si bemolle e un ‘assolo di batteria per capire quali siano i grandi miti musicali dei ruccutoni doc. 

E questo viaggio non può che partire dal musicista Terracinese  forse più amato e conosciuto del nostro territorio: il maestro vittorio Palmacci. Quanti di noi hanno potuto ammirarlo nel corso degli anni in qualsiasi piazza della nostra città, immancabile con la sua barbetta incolta, il suo clarinetto o il suo sax. La musica è stata la ragione della sua vita, e continuerà ad esserlo.  Quanti di noi non lo hanno magari sentito a Piazza GAribaldi cimentarsi con le note di My Way ? Un musicista di strada, che ama suonare in strada piuttosto che nei club.. Chiaramente il nostro si è avvalso di numerose collaborazioni nel corso dei decenni, tra cui i noti musicisti ed amici jazzisti Romano Mussolini, Cicci Santucci, Settimio Savioli  nonchè gli inseparabili perni della sua orchestra: Tony Finotti, trombettista, bassista e ottimo vocalist,  da Michele Gentile, grande e preparatissimo tastierista, Ilario Polidoro al trombone, tanto per citarne alcuni. Grazie allo schieramento orchestrale della rinomata “big band” ,  Vittorio Palmacci ci ha regalato negli ultimi decenni momenti di vera intensità musicale  spaziando a trecentosessanta gradi nell’esecuzione di vastissimi ed intramontabili repertori musicali. Tra le tante esperienze di Vittorio Palmacci, si annoverano quelle alla  stazione termale di Fiuggi ove, per diversi lustri si è esibito quotidianamente durante la stagione di apertura. Inoltre, l’orchestra di Vittorio Palmacci è stata presente sulle più rinomate navi da crociera solcando i mari e gli oceani di tutto il mondo . Ricordo una volta che personalmente  ero a Terrasini, vicino Palermo, e leggendo un quotidiano, mi accorsi del suo concerto imminente proprio li!. Leggendarie sono le musicassette di alcuni suoi album in studio : ricordo un ‘ A modo mio’ che mio padre custodiva gelosamente in macchina. Non so perchè , ma ho sempre pensato che Vittorio Palmacci fosse il Fausto papetti di Terracina.  Recentemente in casa del Modernista ho intravisto una preziosissima copia in vinile  di uno dei suoi primi album: se ci fossero Terracinesi in possesso di altre copie, vi prego di contattarmi sul blog. Sarei interessato all’acquisto. 

Per chi non conosca Vittorio Palmacci,

eccovi un link dove potrete ammirarlo


 http://www.youtube.com/watch?v=Ir71mt1BgNM

Annunci
Explore posts in the same categories: Uncategorized

One Comment su “Rucc’n’roll”

  1. LaMudifeca Says:

    Grande palmaccit… Tra lui e angelo de niro non saprei proprio chi scegliere…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: