RUCC…COVER: STICKY FINGERS!!!

Per gli amanti della lettura è normale andare in una libreria a “botta sicura” per comprare un determinato libro, ma spesso ci si lascia ammaliare dalle copertine e la nostra immaginazione è colpita da una foto, un carattere o una particolare combinazione di colori. Qualche anno fa, entrare in un negozio di dischi voleva dire più o meno la stessa cosa: gli LP, questi dischi in vinile ormai ridotti a merce rara, erano “coperti” da immagini che sono entrate nel nostro background… e noi ve le riproponiamo cercando di darvi qualche informazione in più.

sticky-fingers1

 

Iniziamo da un album dei Rolling Stones uscito nel 1971, “Sticky Fingers” che rimarrà nella storia oltre che per i singoli contenuti “Brown Sugar”, “Sister Morphine” (con chiari riferimenti alla droga) e la ballata “Wild Horses”, soprattutto per la copertina ideata da Andy Warhol che rappresenta il pacco dell’attore Joe Dallesandro stretto in un paio di jeans. Due anni prima Mick Jagger se ne era uscito con questa lettera indirizzata a Warhol, in cui gli dava carta bianca per la cover.

jagger's Letter to warhol

 

Warhol non deluse le attese e le prime uscite diedero vita ad un cult, con la cerniera dei jeans che si apriva per davvero, rivelando la scritta “this photograph may not be manipulated in any way”. Sul retro della copertina appariva un foto del didietro di Dallesandro ed all’interno la versione in mutande. Ovviamente il disco fu censurato sia per i singoli che per la copertina, in Spagna e Russia.

tumblr_lewtnfHZ9n1qg7y6ao1_1280

 

In realtà “Sticky Fingers” e la sua copertina segnano una linea di confine nella carriera degli Stones: è il primo album non prodotto dalla Decca, il primo album con il logo “Tongue & Lips” disegnato sempre da Warhol… il primo album dopo la tragedia di Altamont, dove i Rolling Stones avevano affidato il servizio d’ordine del concerto agli Hell’s Angels e questi avevano assassinato un fan. In effetti il fotografo Craig Braun aveva proposto a Jagger un’altra idea per la copertina di “Sticky Fingers”: una sorta di cristalli liquidi sensibili al calore… ma il gruppo, nell’intenzione di lasciare definitivamente il satanismo, aveva scelto la svolta sulla sessualità, quindi Warhol colse appieno le loro intenzioni.

Annunci
Explore posts in the same categories: Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: