Archivio dell'autore

EVENTI RUCCUTONI

13 febbraio 2015

Premetto che da buoni ruccutoni stiamo presentando un evento purtroppo passato già..anche se da poco..però teniamo alta la speranza che tale evento possa essere replicato negli anni grazie al suo sicuro successo…

3eacae646be50185ae173cf5ae6c42ac Expo: piatti in scala 1:12, omaggio dei miniaturisti 7418504082ccf7b5ef9ced47d58fd185 ea7ee717d52bc2bd43c7f7cca08f682f

Specialità napoletane arrivano a Roma sulle tre ruote dell’Ape Frie ‘n’ Fuie, quelle abruzzesi, in primis gli arrosticini, sono invece affidati all’Ape Aperò. Parte oggi il primo raduno nazionaler d ‘Street Food’ preparato da sapienti specialisti delle variegate ricette ‘da strada’ che caratterizzano il Tricolore. Per permettere agli amanti del cibo da strada di gustarle 20 ‘apette’ della Piaggio provenienti da tutta Italia saranno tra oggi e domani a Roma alle Officine Farneto, zona stadio Olimpico, al “Be(e) Happy Fest”, raduno in stile retrò di questi bistrot viaggianti sulle tre ruote.
Un festival a ingresso libero, organizzato dall’editore LeCool Roma con la partecipazione di Piaggio Veicoli Commerciali, che vuole rendere omaggio a più di 60 anni dalla sua nascita (la prima comparsa risale al 1948) all’Ape, che dopo che per anni è stata un mezzo di trasporto fondamentale, è oggi diventata anche sinonimo di nuovi mestieri e presa come simbolo inequivocabile per tutti gli “esploratori” del nuovo panorama nazionale gastronomico contemporaneo dando al fenomeno dello street food una sfumatura tutta italiana.
Per tutti i gusti il cibo che viaggia. Dai panini gourmet dell’Ape Romeo o di Diogene alle crepes e alle patate a spirale dell’Ape Magna. E ancora le tigelle dell’Ape Mozao o l’hamburger di carne chianina dell’Ape Steakhouse il Caminetto. Da non perdere i fritti dell’Ape Fritto o quelli dell’Ape Mezzi che a bordo avrà uno chef del noto ristorante Supplizio. Per gli amanti della pizza, il forno montato sull’Ape sarà quello di Ape Pizza, mentre dolci e frutta saranno garantiti dall’Ape Straw&Berry. Alla manifestazione sarà presente anche la Fondazione Campagna Amica per promuovere lo street food di qualità delle proprie aziende grazie a una rete di circa 10mila accreditati tra farmer’s market, aziende agricole Coldiretti, agriturismo, botteghe, ristoranti e cooperative in vendita diretta.
Inoltre dj in voga accompagneranno il pubblico durante il percorso enogastronomico e non solo. Sabato dalle 19.30 toccherà a Beat Soup, mentre per la domenica si alterneranno 3 o 4 dj i cui nomi saranno dati in questi giorni sulla pagina Facebook dell’evento. Arte protagonista con gli street artist, già confermata la performance di Sabrina H. Dan. Spazio anche per i più piccoli, con animatori e laboratori che li aiuteranno a comprendere meglio l’importanza e il valore del mangiare sano

Scuola ruccutona

7 novembre 2014

Scuola a luci rosse ad Arezzo, insegnanti organizzavano gite di sesso con gli studenti

Scuola superiore a luci rosse ad Arezzo: due professoresse beccate a fare sesso con gli studenti. Lo scandalo è stato scoperto dagli investigatori privati assoldati dal marito di una delle insegnanti.
La notizia è riportata dalla cronaca locale della «Nazione». Sembra di stare dentro una sexy-commedia di genere di quelle che andavano di moda fra gli anni settanta e ottanta, con le attrice bellone, come Edwige Fenech e Gloria Guida, e l’immancabile Pierino di Alvaro Vitali. Ma è tutto vero.

La vicenda è stata scoperta da un’agenzia investigativa privata, messa in moto dal marito di una delle prof. «Mia moglie è diventata assente, non so cosa le stia succedendo», aveva confessato l’uomo. Lo hanno capito gli investigatori privati dopo qualche appostamento. Due insegnanti dell’ultimo anno avevano allestito una tresca in grande stile con gli studenti. Avevano persino affittato un casale in aperta campagna che era il teatro degli incontri proibiti. Quando la giornata era quella buona, bastava un sms in codice: «Oggi gita in campagna». Chi doveva capire capiva e il pomeriggio veniva dedicato al ripasso delle lezioni. Solo che non erano lezioni di latino ma un pochino più spinte. Scoperto il tutto, agli investigatori dell’agenzia si è posto il problema di come informare il marito dello strano vizietto della sua signora. Si è optato per la consulenza di uno psicologo che ha assistito gli 007 al momento di spiegare tutto a chi lo aveva ingaggiato.

 

20141107_insegnantisesso

RUCCUTONE’S STYLE

24 settembre 2014

20140923_troppo_ubriaco

Quando lo fermarono, ormai sei anni fa, era così ubriaco da non riuscire a soffiare durante la prova dell’alcol test. Oggi, riporta Il Giornale di Vicenza, è stato assolto dall’accusa di guida in stato di ebbrezza.

A salvare l’uomo, un 47enne di origini slave, Dejan Popovic, è una recente sentenza della Cassazione. Poiché la legge prevede che l’accusa, per procedere, deve stabilire l’esatto tasso alcolemico nel sangue, il reo non può essere giudicato se non vi è stata alcuna registrazione ufficiale. Quella sera gli agenti della polizia locale di Vicenza fermarono, alla guida di una Fiat Punto, Popovic, che aveva un forte odore di alcol, non riusciva a reggersi in piedi e parlava lentamente e con frasi sconnesse.

CHI VUOL ESSERE RUCCUTONE….EPISODIO 2°

15 gennaio 2014

 

Un’altra storia di sesso senza lieto fine è stata raccontata dal canale americano Tlc nella trasmissione “Sex Sent Me To The E.R.”. Stavolta i protagonisti sono Erik e Salina, amanti focosi che al terzo appuntamento hanno deciso di fare sesso sul ramo di un albero, nel bel mezzo della natura.
La posizione – come si può facilmente immaginare – non era delle più comode, e i due sono caduti al suolo quando il ramo si è spezzato sotto il loro peso. A riportare i maggiori danni è stato Erik. A raccontare la brutta esperienza è stata la ragazza: “Era sdraiato a terra e c’era sangue dappertutto, ero preoccupata per il suo pene”. E in effetti il ragazzo ha riportato una lesione all’organo, poi curata in ospedale.

20140114_pene

ALBERI NATALE RUCCUTONI

3 dicembre 2013

Si avvicina il natale,di solito per i cattolici/cristiani l’8 dicembre è il giorno dell’immacolata,giorno di ricorrenza per fare l’albero di natale ed anche noi ruccutoni stiamo provvedendo a fare il nostro……sicuramente noi prenderemo spunto da questo…..

 

albero

TATUATORE RUCCUTONE

27 novembre 2013

Pelle rovinata con frasi senza senso e offensive. Sono questi i motivi per cui il tatuatore tailandese Toth Zuh Andu è stato arrestato in Brasile. L’uomo è molto bravo nel suo settore ma l’ironia, dovuta a motivi sconosciuti, che lo ha portato a scrivere frasi senza senso sulla pelle dei suoi clienti gli è costata cara. Come riporta il Bild, a denunciare l’operato del tatuatore è stata per prima una donna che aveva chiesto la frase «Sei responsabile di chi hai allevato» e in seguito ha scoperto di avere sulla propria spalla «Zuppa di noodle e pollo». Dopo di lei molti altri hanno scoperto la truffa e l’uomo è stato arrestato.

20131127_tatuaggi1

ADDII RUCCUTONI

20 novembre 2013

Detroit, compra la casa accanto a quella dell’ex moglie e installa una statua con il dito medio

Chi fa una passeggiata nei corridoi dei tribunali li troverà intasati da gente coinvolta in liti condominiali e vertenze post matrimoniali. A Detroit probabilmente basterà una sola aula per ospitare il contenzioso tra tale Alan Markovitz e la sua ex moglie. Ecco i fatti: questo creativo padrone di locali erotici ha pensato bene di comprare la casa accanto a quella della donna che lo ha mollato (e tradito). Sarebbe una vendetta già abbastanza crudele, ma ad Alan non bastava, così sul patio davanti all’ingresso ha piazzato una scultura di dubbio gusto artistico, ma di sicura efficacia simbolica: un enorme dito medio. Ovviamente la collocazione è stata studiata con dovizia, affinché dalla finestra del bagno la signora debba osservarla. A diffondere la scena è stata la figlia che ha fotografato e messo su Twitter la foto del dito, lamentandosi un po’: «Che cavolo, non mi posso fare il bagno nella vasca di mamma con quel coso davanti alla finestra».Markovitz a Detroit non è più solo il guru del topless bar, ma è diventato una sottospecie di personalità e in fondo è giusto così: ha immortalato ciò che resta di un amore che finisce.

 

20131120_dito